martedì 18 ottobre 2011

Disponibile da oggi www.quaz-art.it in versione mobile



Più guardo Videodrome, il film di Cronemberg, più mi inquieta. Non solo perchè è una metafora sempre attuale sul potere dei Media e sulla capacità che hanno le ideologia di rincitrullire l'Uomo, ma anche per la sua perfetta descrizione di cosa è il mondo del Web, in cui il Reale si distrugger e si ricostruisce in una realtà più ampia, sempre tangibile, perchè i bit, per rendersi forma, hanno sempre bisogno del concreto tecnologico, ma libera dai vincoli kantiani di spazio, tempo e causa.

Uno spostamento epistemologico che, come suggerisce il film, può essere distruttivo: noi di Quaz Art siamo più ottimisti, poichè riteniamo il web ambivalente.

Strumento che ci può rendere zombi, ma che fornisce anche un antidoto all'omologazione ed alla perdità d'identità.

La possibilità di sognare, di esplorare mondi, di contaminarsi. Per questo abbiamo deciso di andare oltre il computer e di implementare una versione mobile del sito, adatta a tutti i dispositivi portatili come smart phones e tablet.

Una versione senza fronzoli e in formato tascabile che può accompagnarci in ogni momento, liberando la nostra fantasia.

Ennesima testimonianza delle nostre due ambizioni: essere i migliori e costruire il futuro... Gli altri possono solo imitarci

Nessun commento:

Posta un commento