domenica 30 ottobre 2011

Torino Palermo al Femminile

L’Hula Hoop Club, in via De Magistris 91/93 Roma Pigneto, dall'undici al ventiquattro novembre è sede del progetto Torino Palermo al Femminile, nato dalla collaborazione di Togaci ed Emanuela Cinà, un'esplorazione dell'identità della donna contemporanea, in cui dialogano le opere di Rosanna Cerutti e di Kindia.

Il club, per citare il comunicato stampa

si accende di glamour e di una sempre più forte identità femminile. Un universo fatto di contenuti che attraverso lo studio della forma diventano teatro che in maniera pirandelliana smaschera l’apparenza. Protagoniste l’artista palermitana Kindia e la torinese Rosanna Cerutti; in comune la riproposizione di un femminile sensuale ma delicato, di altri tempi. Kindia alias Rossana Onorato, abbina la perfezione degli studi sulla forma a un desiderio di dialogo interiore col proprio io, togliendo alle sue donne la maschera dell’apparenza e ricoprendole dei variegati colori dell’anima. Di recente dopo aver partecipato a varie collettive, e alcune personali, ha rafforzato la sua idea di apertura a nuovi spazi mentali per volare oltre l’ambiente artistico siciliano. Milano per la Castelly Gallery e ora il felice incontro con Rosanna Cerutti nell’ atmosfera romana.

Rosanna Cerutti nata in Piemonte abbina felicemente le conoscenze sviluppate negli studi nel campo della moda,( apparenza, perfezione, stile) a un forte richiamo caricaturale. Le sue donne altrettanto eleganti e glamour sono chiaramente la maschera di se stesse e la marcatura dei tratti tutt’altro che perfetti e lineari, funziona da rafforzativo di tale concetto. Il cromatismo brillante rende un idea chapliniana della donna nella società di ieri e di oggi, una donna forte che conosce il suo ruolo nelle luci della città e lo interpreta. Una donna, che è anche fragile, imperfetta nel suo magnificente splendore. Tutto ciò con ammirevole maestria è Rosanna Cerutti. Un evento che sicuramente non può che concludersi e sposarsi con una performance di moda grazie allo stilista Edgard Lombardi ( stilista nato in America Centrale e campano di adozione), unisce il legame passato con le scuole d'arte con la passione per la moda e il pret a porter che reinventa con tocchi unici. Uno stile sicuramente fuori dagli schemi in cui arte e glamour si fondono.

Nel vernissage ci sarà la performance dell'hair stylist tarantino Giovanni Filangieri dopo l’esperienza di corsi presso saloni importanti italiani ,culmina con collaborazioni con stilisti e marchi rinomati nel campo della moda tra cui, il felice sodalizio con lo stilista Edgard Lombardi.

Nessun commento:

Posta un commento