martedì 13 dicembre 2011

Il clima sta cambiando

Insight Space Gallery di Fauzia Colletti Gavioli
presenta
SpamArte

Il Clima cambia, la Musica No

in collaborazione con
Progetto Cultura Edizioni e Centro Studi Lucio Colletti
vernissage
Sabato 17 dicembre dalle 17:30 in Via Marco Aurelio, 43 Roma Italy
Il fermento culturale SpamArte prosegue il suo viaggio artistico, dopo la perfomance tenutasi presso il Palazzo dei Congressi a Roma il 7 dicembre scorso, durante la fiera Più libri Più liberi 2011. Parole, musiche, teatro e danza si spostano (non scompaiono) e lasciano spazio alle opere visive: installazioni, quadri, fotografie e immagini che danno un volto agli stessi dubbi, le stesse contaminazioni e invasioni seppure in forma diversa.
È un tempo questo in cui i numerosi piani della vita si mescolano: politica, ambiente, arte e società sembrano non rispettare più certi confini e spazi. La natura rompe gli argini e si ribella trascinando con sé uomini e cose, invadendo anche le case costruite lì dove la terra si sente usurpata. Anche gli spazi di espressione, soprattutto nel campo artistico, hanno subìto un mutamento e un’espansione senza eguali con l’invasione e insieme il supporto di internet.
Spesso queste invasioni di campo e competenze possono destare confusione ma anche contribuire a un circolo virtuoso di scambi produttivi tra movimenti, culture e talenti, trasformando così gli aspetti negativi in proposizioni positive: una passata speculazione edilizia, etica, culturale può mutare in coscienza ambientale e giuste leggi; componimenti e armonie che della passata diffidenza spam hanno saputo trarre nuove correnti e movimenti. Oppure no?
Ad ospitare la mostra degli artisti Spam sarà uno spazio inconsueto quanto prezioso perché incastonato tra i vicoli più storicamente importanti e insieme popolari del Rione Celio di Roma: un binomio sicuramente idoneo a rappresentare le opere originali del fermento Spam. Insieme agli artisti SpamArt espone il Gruppo Sinestetico di Padova e gli artisti della formazione internazionale: “Webism – Art connecting the world group”, fondato nel 2003 da artisti internazionali (dalle Hawaii all’Iran).
Aperta il sabato e la domenica (ore 17-20) o su appuntamento. La mostra proseguirà fino al 30 luglio 2012
Info: 331 2733330 - 366 4545656 associazione@luciocolletti
Artisti Partecipanti

Arte: Virginia Carbonelli, Gabriella Di Trani, Stefano Frasca, Salvatore Giunta, Lughia, Giuseppe Salerno, Giulia Colletti, Francesca Cataldi, Webism, Rossella Alessandrucci, Chelo Mariano, Simona Innocenzi, Michele De Luca, Michele Leognani, Maurizio Pio Rocchi, Daniela Negri, Paolo Hermanin, Gruppo Sinestetico,Vittorio Pavoncello.

Foto: Ferdinando Provera, Patrizia Pieri, Gabriel Zagni
Ufficio Stampa: Simona Zecchi Andrea Riccio

simozecchi@gmail.com - riccioandrea85@gmail.com
www.spamarte.it www.artingrid.de/webism.htm
sito del webism movement ospitato da Ingrid Kamerbeek

Nessun commento:

Posta un commento