lunedì 19 dicembre 2011

L'ex convento di San Francesco a Patti



Quasi due anni fa, il buon Armando Di Carlo, con cui ho collaborato in numerose iniziative culturali, mi propose l'idea di elaborare un progetto finalizzato a trasformare l'ex convento di San Francesco a Patti, recentemente restaurato, in un polo espositivo per l'arte contemporanea.

Iniziativa che mi intrigò subito e a cui, come possono testimoniare tanti amici, mi gettai anima e corpo. Preparammo assieme un progetto, figlio di un lungo lavoro di ricerca ed elaborazione, presentato con l'associazione Omnia e regolarmente protocollato ( numero di protocollo 16079 ). Progetto che prevedeva anche delle mostre in cui coinvolgere artisti di Quaz Art.

Dati i mesi di silenzio, ho ritenuto che il progetto, nonostante gli encomi ricevuti, fosse stato cassato. Nella vita può capitare, quindi mi sono messo l'anima in pace.

Per caso, scopro che invece è stata adottata una soluzione differente... Al di là delle polemiche, che non mi interessano, però un dubbio rimane...

E' possibile avere finalmente una risposta dal Sindaco e dall'amministrazione di Patti sul perchè la proposta mia e di Armando Di Carlo sia finito nel dimenticatoio ?

Perchè l'amministrazione si è orientato su un progetto differente ? Con quali criteri è stata effettuata la scelta ?

Quale iter burocratico è stato seguito nella decisione ?

Spero se non per trasparenza, per lo meno per educazione, di avere delle risposte..

1 commento:

  1. Aggiornamenti da Patti

    http://gazdeltirreno.altervista.org/joomla/attualita/273-il-consigliere-comunale-giacomo-prinzi-consumatori-per-patti-ha-presentato-uninterrogazione-sulle-iniziative-artistiche-del-qsan-francescoq.html

    RispondiElimina