giovedì 8 dicembre 2011

premio Dante Cappelletti

PREMIO TUTTOTEATRO.COM ALLE ARTI SCENICHE
“DANTE CAPPELLETTI” 2011 – ottava edizione
Teatro India – sabato 10 e domenica 11 dicembre 2011
Lungotevere Vittorio Gassman, 1 Roma – dalle ore 15.00

Il Premio Tuttoteatro.com alle arti sceniche "Dante Cappelletti", istituito dall'Associazione culturale Tuttoteatro.com, con la direzione di Mariateresa Surianello, giunto quest’anno all’ottava edizione, continua il suo importante percorso per promuovere e sostenere progetti di spettacolo ancora inediti, e comunque mai allestiti in forma scenica, con il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma e in collaborazione con il Teatro di Roma.

“Il Premio rafforza il rapporto tra teatro e società valorizzando una nuova generazione di artisti - dichiara l’assessore alle politiche culturali della Provincia di Roma Cecilia D’Elia – Molto innovative sono le modalità secondo le quali si svolge selezionando messe in scena ancora inedite. Il Premio è un’autorevole vetrina sul piano nazionale del teatro di ricerca che si conferma un forte snodo di contenuti, valori, riflessioni e visioni sul nostro presente.”

Sabato 10 e domenica 11 dicembre 2011 si svolgeranno al Teatro India di Roma le selezioni finali dell’ottava edizione del Premio dedicato al critico teatrale Dante Cappelletti, scomparso nel 1996, studioso e docente universitario che ha saputo trasmettere l’importante ruolo che il teatro può e deve avere nell’indagine dei mutamenti contemporanei.

Il Premio Tuttoteatro.com "Dante Cappelletti", si conferma un’occasione importante di confronto e sostegno per i concorrenti, ma anche per il pubblico che avrà la possibilità di assistere ad una ricognizione sulla produzione contemporanea, scoprendo le urgenze espressive di chi vuole continuare ad osservare l’oggi e le sue continue mutazioni, attraverso il teatro, la danza, la musica e l’arte visiva.

Tra i centoquattro progetti in concorso, la giuria, presieduta da Paola Ballerini (nipote di Dante Cappelletti) e composta da Roberto Canziani, Gianfranco Capitta, Massimo Marino, Renato Nicolini, Laura Novelli, Attilio Scarpellini, Mariateresa Surianello e Aggeo Savioli quale membro onorario, ha selezionato i seguenti progetti, che saranno mostrati al Teatro India in forma di studi scenici:

Sabato 10 dicembre
ore 15.00 - NYMPHA, MANE! - ErosAntEros
ore 15.40 - AFFIATATI – Progetto per una famiglia monca – Teatrialchemici
ore 16.20 - XXX PASOLINI – Fabio Massimo Franceschelli/OlivieriRavelli Teatro
ore 17.00 - LABBRA BLU – Adriano Mainolfi

Domenica 11 dicembre
ore 15.00 - PASSI – Tamara Bartolini
ore 15.40 - SALVE REGGINA! Storia di ‘ndrangheta smitizzata – Rosario Mastrota/Andrea Cappadona
ore 16.20 GIRO SOLO ESTERNI CON ANEDDOTI - Teatro Comunale di Occhiobello/Arkadis/Giulio Costa
ore 20.00 premiazione vincitore
ore 20.30 Atopos presenta VARIABILI UMANE spettacolo vincitore della VII edizione

INGRESSO LIBERO

Tra i sette finalisti la giuria sceglierà il vincitore che riceverà il premio di produzione.

Gli studi proposti sono come sempre molto diversi. C’è una donna e le sue confessioni nel Labbra blu di Adriano Mainolfi, mentre due donne mettono in moto un corpo, alla ricerca disperata ma gioiosa di un disequilibrio, di un credere nel vuoto, cercando il cammino e non il traguardo nei Passi di Tamara Bartolini. Abbandona la casa la madre di Agor e moglie di Lu, e la relazione tra padre e figlio che soffre della mancanza si complica quando Lu decide di regalare una cane a Agor in Affiatati di Teatrialchemici. Parte da Petrolio per dimenticarlo subito, parte da Pasolini per poi metterlo in secondo piano, nell’intenzione di non “sporcarlo”, di non fraintenderlo, di non tradirlo XXX Pasolini di Fabio Massimo Franceschelli/OlivieriRavelli Teatro. All’interno di un progetto dedicato ai mestieri nel Giro solo esterni con aneddoti di Giulio Costa la carrellata di uomini al lavoro si arricchisce della presenza di una guida turistica che, con la sua “arte”, mostra l’invisibile. ErosAntEros nasce dall'unione tra Davide Sacco e Agata Tomsic, e il loro progetto di ricerca sulla figura della ninfa, in rapporto all'uomo e alle sue immagini ha dato vita a Nympha Mane!. Munticchi e Puliti di Palmi, non sono in lite ma sono alleati nel Salve Reggina! di Rosario Mastrota, dove l’amore tra Romeo e Giulio palesa una reale combutta, intesa come gestione e controllo degli “affari di ‘ndrangheta”.

Anche quest’anno le finali del Premio sono pensate come una festa dedicata a Dante Cappelletti, un’occasione d’incontro e di confronto.

Domenica 11, alle 20.30 sarà presentato lo spettacolo vincitore della scorsa edizione del Premio: Variabili Umane della compagnia ATOPOS di Marcela Serli. Uno spettacolo che nasce da un laboratorio nel quale si è toccato alla radice il problema dell'identità biologica, civile ed emotiva della persona. La compagnia ATOPOS fa sì che il teatro diventi luogo di visibilità per una biopolitica, e ancora più in profondità, per una condizione umana che non avrebbe altrimenti luoghi in cui manifestarsi.

Nel foyer, come di consueto, saranno esposte le locandine delle passate edizioni del Premio, accanto all’opera Oro, composta di tre nuove tavolette, create da Massimo Staich nel corso dell’elaborazione dell’immagine 2011.

Sono state aperte a tutti le iscrizioni per la giuria popolare, presieduta da Giorgio Testa, rinnovando la collaborazione con il Centro Teatro Educazione (CTE). Attivo dal 1997 al 2010, il CTE è stata la struttura per l’educazione al teatro che l’ETI - Ente Teatrale Italiano ha promosso. Tra le sue attività la sperimentazione di una metodologia per la formazione del pubblico, mirata a “costruire comunità” a partire dall’esperienza condivisa del vedere teatro.

Al Teatro India da venerdì 9 a domenica 11 dicembre la compagnia ATOPOS, propone anche un Laboratorio sull’identità di genere diretto da Marcela Serli, con la collaborazione di Irene Serini e Davide Tolu, rivolto ad attori, danzatori e artisti dai diversi linguaggi espressivi, ma anche a tutti coloro che sono curiosi di sperimentare le proprie possibilità creative indagando sulla propria identità e in particolare sulle proprie componenti maschile e femminile.

Comunicazione e promozione
Binariodue Roma
Carla Romana Antolini e Monica Cannone
393 9929813 – 339 2123590
antolini.cannone@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento