lunedì 19 marzo 2012

Valentino Vago


La Galleria Radium Artis di San Martino in Rio (RE) inaugura sabato 24 marzo, nel nuovo spazio de L'Officina (via Don P. Borghi, 1/A), un'ampia personale di Valentino Vago, del quale si è appena conclusa un'importante antologica presso il Museo Diocesano di Milano. Nel percorso espositivo alla Radium Artis sono raccolti una quarantina di dipinti, alcuni di grandi dimensioni, dove il colore impalpabile di Vago è l'assoluto protagonista. Colore nel quale l'artista milanese ha imprigionato brividi luminosi, segni e larve di linee vaganti nella profondità senza fine. Storie sospese ai confini dello spazio e del tempo che trovano luogo ideale ne L'Officina dove le grandi vetrate creano un intenso dialogo tra la luce naturale e la luce delle tele di Vago. Sulla parete principale dell'Officina, ventiquattro grandi tele saranno accostate in una spettacolare installazione intitolata "La bellezza dell'invisibile". Una sorta di canto polifonico che immediatamente ricorda le felici esperienze di pittura ambientale realizzate da Vago come l'intervento nel Reparto di Riabilitazione neurologica dell'Ospedale San Sebastiano di Correggio o nei dodicimila metri quadrati della Chiesa cattolica di Doha, nel Qatar.

In mostra, oltre ai cataloghi delle mostre più recenti, è disponibile il "Catalogo ragionato delle opere", appena pubblicato da Skira, Milano (3 volumi rilegati in cofanetto, per complessive 1072 pagine, con 2070 illustrazioni in bianco e nero e 395 illustrazioni a colori).

La mostra "Valentino Vago. La luce del mondo che verrà" - patrocinata dal Comune di San Martino in Rio e realizzata con il contributo di Bartoli&Arveda - sarà inaugurata, alla presenza dell'artista, sabato 24 marzo 2012, alle ore 18.00, e resterà aperta fino a domenica 24 giugno.

Orari: sabato e domenica ore 10.00-12.30 e 16.00-19.30, oppure su appuntamento.
Per informazioni: 349 4958166 - info@radiumartis.com.


Nessun commento:

Posta un commento