martedì 22 maggio 2012

Manifesto del Loverismo



LOVERISMO: volendone dare una definizione etimologica del termine il LOVERISMO si può definire come un movimento artistico/culturale | atteggiamento sociale | dottrina (-ismo) – che promuove/esalta il sentimento dell’amore che spinge l’uomo a creare, amare e condividere un’opera d’arte/un pensiero al fine di rigettare tutti quegli atteggiamenti negativi che possono mettere in pericolo l’autenticità, la purezza e il candore di tali emozioni (lover-).


Il LOVERISMO nasce dalla necessità di canalizzare le proprie attenzioni tanto sull’atto creativo in sé quanto sul potere comunicativo dell’opera stessa.Pur esprimendosi con linguaggi completamente diversi e riconducibili a forme di espressione non sempre concilianti tra loro, i loveristi trovano il loro punto d’unione nell’intenzione di comunicare attraverso le proprie opere l’importanza dello studio e della dedizione che si applica durante l’atto creativo.


Il LOVERISMO vuole ritrovare il gusto e il piacere di formare un gruppo (intellettuale?) nel quale è possibile lo scambio di idee e di opinioni interessate ad arricchire il livello culturale dell’Arte.

Il LOVERISMO è un’esigenza. Nasce dal bisogno di emanciparsi da un atteggiamento competitivo per dar spazio a più stimolanti collaborazioni e pacifici confronti.


Il LOVERISMO si vuole riappropriare dello spirito di gruppo e unione, perso nei decenni, tra artisti, curatori, critici e chiunque faccia parte del mondo dell’arte, della letteratura, del cinema e qualsiasi mezzo l’uomo abbia a disposizione per tramandare cultura ai suoi contemporanei e ai posteri.

Il LOVERISMO è aperto a qualsiasi forma di espressione purché rientri nell’etica e nella morale di un comportamento pulito e civile.

Il LOVERISMO vuole essere una dichiarazione d’intenti, cercando di fortificare il sentimento di unione che accomuna i loveristi attraverso il rispetto e la stima reciproca

Nessun commento:

Posta un commento